Come pulirsi i denti


Individua la placca colorandola. La placca è praticamente invisibile e difficilmente riesci a vederla sui denti. Per ovviare a questo, puoi acquistare delle pastiglie "rivelatrici di placca" in farmacia o parafarmacia. Una volta masticate, queste tavolette macchiano la placca sui denti di un rosso brillante, rendendo più facile per te individuare la placca e identificare le zone dove indirizzare lo spazzolino.

Utilizza il giusto tipo di spazzolino da denti. Per lavarti i denti efficacemente e assicurarti di liberarti il più possibile della placca, è importante avere gli strumenti giusti. Anche se ci sono molti fantasiosi spazzolini da denti sul mercato, l’Associazione Nazionale Dentisti Italiani afferma che qualsiasi "spazzolino morbido in nylon con l’estremità rotonda e le setole lucide" va bene. Gli spazzolini con le setole dure possono essere troppo abrasivi e togliere lo smalto dei denti.

Usa la tecnica corretta nello spazzolare. Quando ti lavi i denti, tieni lo spazzolino con un angolo di 45 gradi contro la linea della gengiva e lava tenendo lo spazzolino lontano dalle gengive, in posizione verticale, avanti e indietro, o con movimenti circolari. Cerca di non spazzolare troppo forte, in quanto potresti davvero danneggiare lo smalto dei denti.  

Concentrati su ogni dente singolarmente. Presta attenzione a ogni dente quando li lavi, facendo attenzione a non trascurarne nessuno. Ricordati di spazzolare le superfici esterne, le superfici interne e le superfici di masticazione, e presta particolare attenzione ai denti difficili da raggiungere nella parte posteriore della bocca. Lavarti i denti correttamente dovrebbe richiedere circa 3 minuti, prova a usare un cronometro per capire il tempo che impieghi, e canticchia una canzone per passare il tempo.

Lavati i denti due volte al giorno. Lavarsi i denti è di gran lunga il modo più efficace per rimuovere la placca, e spazzolarli correttamente con regolarità riduce l’accumulo della placca nel tempo. Questo è importante perché la placca che permane può calcificare in tartaro, che è molto più difficile da rimuovere. Lavati i denti una volta al giorno come minimo, ma i dentisti consigliano di spazzolarli due volte, una volta al mattino e una volta prima di dormire.

Usa il filo interdentale. L’uso del filo interdentale è una componente essenziale per una efficace igiene orale, anche se purtroppo è spesso trascurata. Il filo interdentale rimuove i batteri e le particelle di cibo tra i denti, aiutando a prevenire la formazione della placca. Dovresti farlo una volta al giorno, al momento di coricarti, prima di lavarti i denti. Metti il filo tra i denti con un movimento di taglio delicato, ed evita di farlo "scattare" verso la gengiva, perché potresti irritare il delicato tessuto gengivale.

Fai una regolare pulizia dal dentista. Anche se mantieni la più rigorosa routine di igiene orale a casa, dovresti fare una visita dal dentista almeno ogni anno. Solo un dentista può darti la completa pulizia professionale e rimuovere la placca e il tartaro ostinati nei posti più difficili da raggiungere. Per questo lasciamo ad ogni nostro paziente, finita la terapia, un appuntamento di controllo annuale, per controllare lo stato della bocca e se necessario fare una detartrasi.